skip navigation

Spedition Günther Andres e.K.

Un alleato sempre al vostro fianco

Spedition Günther Andres e.K.

"Non abbiamo mai la certezza assoluta, ma grazie all'aiuto del servizio di recupero crediti di TIMOCOM siamo sicuramente in grado di recuperare con successo la maggior parte dei crediti esigibili. Per questo motivo, mi sento di consigliare a tutti questo servizio".

Patrick Andres Spedition Günther Andres e.K.

"Non dovrebbero esistere società di recupero crediti, perché i ritardi nei pagamenti non si dovrebbero semplicemente verificare", afferma Patrick Andres, laureato in Economia Aziendale e Responsabile dell'impresa di spedizioni Andres e.K. di Hanau. "Purtroppo la realtà è ben diversa. Nel peggiore dei casi, le fatture non vengono saldate entro la scadenza. Proprio in questi casi è utile appoggiarsi a una società di recupero crediti indipendente, che è in grado di sbrigare questa spiacevole pratica a favore della parte danneggiata nel minor tempo possibile. Tutte le aziende dovrebbero prendere in considerazione questa possibilità prima di adire le vie legali, pratica, questa, che risulta complessa, lunga e costosa", aggiunge l'esperto.

Di partner commerciali morosi Patrick Andres ne ha già incontrato più di uno. Come responsabile di un'impresa di spedizioni media, è un esperto nella spedizione delle merci e nella relativa organizzazione. Se si considera quante merci vengono trasportate ogni giorno, ci si rende presto conto che nello svolgimento di questa attività non sempre può filare tutto liscio. Persino nelle aziende più serie può capitare di perdere di vista qualche fattura, con conseguenti ritardi nei pagamenti. Le cause possono essere, ad esempio, il rispetto non scrupoloso del processo di fatturazione, il fatto che le fatture rimangano sepolte sotto una montagna di altri documenti o fraintendimenti fra i diversi reparti dell'azienda. 

Al di là di questi casi, ci sono le vere e proprie "pecore nere", che si comportano intenzionalmente in modo scorretto e pagano solo se messi alle strette. Sebbene queste situazioni rappresentino l'eccezione piuttosto che la norma nella totalità dei rapporti commerciali, nei "casi difficili" una società di recupero crediti indipendente può aiutare a riscuotere le somme dovute in via stragiudiziale. Andres è già ricorso a diversi istituti, quali Creditreform o altre società di recupero crediti, oltre a numerosi avvocati. Infine, tre anni fa ha deciso di affidarsi al servizio di recupero crediti di TIMOCOM Soft- und Hardware GmbH, che conosce molto bene, essendo cliente dell'azienda di Düsseldorf da dieci anni.

Vie più brevi, risposte più rapide

Di TIMOCOM Patrick Andres apprezza in particolare i brevi tempi di reazione per il disbrigo delle pratiche di riscossione, di cui ci svela il segreto: "Ciò è reso possibile dal fatto che TIMOCOM, grazie alla sua borsa di carichi e mezzi, si trova in una posizione nevralgica all'interno del settore e può contare su una grande conoscenza del mercato nazionale ed internazionale delle spedizioni. Inoltre, TIMOCOM ha un importante asso nella manica, ossia le piattaforme di ricerca e assegnazione di offerte. L'azienda può infatti bloccare l'accesso alla borsa di carico ai partner morosi: uno strumento di pressione che funziona molto bene anche a livello internazionale poiché scoraggia da subito le pecore nere dall'utilizzare il software e persino dall´iscriversi al servizio".

Al centro del flusso di informazioni

Per Andres, altri punti di forza di TIMOCOM sono l'ottimo flusso di informazioni di TIMOCOM e la snellezza nelle procedure di riscossione dei crediti. Le regole sono infatti semplici e chiare: trascorsi i primi 30 giorni dalla scadenza del pagamento e in assenza di reazioni ai solleciti da parte del debitore, TIMOCOM prende ufficialmente in carico la pratica di riscossione del credito. Collaboratori madrelingua dell'azienda di Düsseldorf informano il cliente danneggiato nel minor tempo possibile sulle possibilità di recupero della somma. Questo consente di risparmiare costi legali e burocratici inutili. Per avviare la procedura, l'azienda danneggiata deve inviare a TIMOCOM il modulo di richiesta di recupero del credito unitamente a tutti i documenti di trasporto, quali la fattura per il servizio di trasporto reso, una conferma di consegna e una copia del sollecito di pagamento trasmesso. Andres sottolinea con entusiasmo: "È quasi un piacere compilare il modulo di recupero crediti, perché hai la certezza che qualcosa finalmente si muova, mentre gli altri istituti continuano a discutere invano con il cliente moroso. Si perde così tempo prezioso, a svantaggio dei propri affari". 

I clienti possono scaricare il modulo per il recupero crediti dalla pagina www.timocom.it alla voce Sicurezza nell'area TC Cash Care. In alternativa, si può digitare la parola "Recupero crediti" nella finestra di ricerca in alto a destra. Per tutta la durata della pratica, TIMOCOM tiene costantemente informato il cliente in attesa del pagamento.

Ottimo rapporto qualità/prezzo

Per Patrick Andres, il bilancio è più che positivo: "Il servizio di recupero crediti di TIMOCOM è praticamente perfetto. La percentuale di successo è elevata, la comunicazione con il reparto Recupero crediti è esemplare e il rapporto qualità/prezzo è in linea con gli standard nazionali ed internazionali". A tal proposito, TIMOCOM addebita una modesta commissione amministrativa per l'elaborazione della pratica. Se la pratica si conclude con successo, negli ultimi anni l'85% dei casi, tale commissione viene detratta dal success fee. Il success fee è calcolato secondo le disposizioni di legge previste dalla tariffa forense. Le tariffe sono consultabili per intero su Servizio internazionale di recupero crediti di TIMOCOM.

Misure preventive nei confronti di partner commerciali inaffidabili

Per Patrick Andres è inoltre fondamentale che TIMOCOM supporti i clienti già in fase iniziale, grazie alla propria rete di sicurezza TC Secure. Questa contiene vari suggerimenti per la sicurezza, consultabili nella pagina www.timocom.it alla voce "Sicurezza". Lo scopo è reagire tempestivamente nei confronti dei partner inadempienti. Nel caso di imprese di trasporto, ad esempio, esiste una norma generale per verificare l'affidabilità di un committente. Va verificato se il numero di fax o l'indirizzo e-mail dal quale è stato inviato l'ordine corrisponde a quello indicato nell'ordine stesso. Inoltre, si possono reperire informazioni sulla solvibilità e sulla gestione aziendale dell'impresa presso istituti quali Creditreform. Su siti internet, come ad es. www.handelsregister.de vi è inoltre la possibilità di verificare se il numero di registrazione indicato corrisponde alla ditta. 

Queste sono solo alcune delle numerose misure preventive che si possono adottare al fine di ottenere indicazioni certe sui propri partner commerciali. Un altro buon metodo cautelativo consiste nel richiedere direttamente informazioni sulla correttezza dei dati forniti dal cliente tramite il numero verde di TIMOCOM Assist. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.00 alle 17.00, collaboratori madrelingua rispondono al numero +49 211 88 26 88 26 e su richiesta eseguono confronti fra i dati riportati nell'ordine del rispettivo cliente TIMOCOM e la banca dati clienti di TIMOCOM. 

Sebbene Patrick Andres applichi regolarmente tutti questi suggerimenti nel lavoro di ogni giorno, gli capita sporadicamente di imbattersi in clienti disonesti. A tale proposito racconta: "La sicurezza matematica non c'è mai, ma grazie al sistema di recupero crediti di TIMOCOM alla fine riusciamo a concludere positivamente la maggior parte degli affari. Per questo motivo, mi sento di consigliare a tutti questo servizio".

torna in alto