skip navigation
Tutto sulla logistica 02.11.2020
6 min.

Consigli per avviare un'impresa | I costi di trasporto

Come calcolare le tariffe di trasporto per essere sicuri che i costi siano coperti?

Scatoloni sopra una calcolatrice per il calcolo dei costi di trasporto.

Circa il 90% delle merci viene trasportato su strada e, nel mondo dell’autotrasporto, spedizioniere e autotrasportatore sono due professioni tra le più importanti. Ma quanto possono e devono calcolare per il loro servizio, per avere la sicurezza che i loro costi di trasporto siano coperti? In questo articolo spieghiamo come vengono calcolati e cosa comprendono i costi di trasporto fissi e variabili.

Aprire un’azienda e affermarsi sul mercato può essere una grande sfida. In questa serie di articoli del blog, TIMOCOM offre consigli e informazioni utili a tutti gli imprenditori che intendono avviare un'azienda di trasporti, di spedizioni e/o di logistica. L'obiettivo non è quello di offrire servizi di consulenza alle start up, a chi è interessato a fondare la propria azienda o a coloro che si sono appena messi in proprio, bensì quello di fornire consigli pratici direttamente dal settore della logistica per garantire un avvio di successo alla vostra attività. In questo articolo del blog diamo un'occhiata a quei costi di trasporto che variano di volta in volta a seconda dell'ordine: i cosiddetti costi variabili.

I fattori che influenzano i costi di trasporto i costi variabili

Sei uno spedizioniere o un trasportatore? Come fai a calcolare al meglio i costi di trasporto e individuare il tuo margine di profitto? Per farlo, è necessario prima conoscere i costi operativi, che variano da un ordine all'altro, nonché i costi fissi aziendali, e includerli nel calcolo del trasporto. Tali costi possono variare notevolmente a seconda del tipo di azienda e di veicolo. I seguenti fattori devono essere inclusi nel calcolo, poiché variano a seconda dell'ordine.

Il calcolo dei costi di trasporto si basa sui seguenti fattori: distanza dal luogo di consegna, pedaggi, costo del carburante, durata e periodo del trasporto, quantità e peso della merce.

Tipologie di merci

Che si tratti di merci solide o liquide, di singoli colli o di merci pericolose: a seconda della tipologia di merce da trasportare, varia il tipo di trasporto e, di conseguenza, variano i costi. Ad esempio, per i materiali da costruzione è necessario un trasporto alla rinfusa e per i generi alimentari un trasporto refrigerato. Per il trasporto di merci su pallet, invece, il mezzo di trasporto ideale è un tautliner. Per le merci che richiedono un fissaggio particolare, è necessario un veicolo dotato di sponde montacarichi.

Oltre alla scelta del mezzo di trasporto, anche il volume e il peso del carico sono di fondamentale importanza per il calcolo dei costi di trasporto.

Ad esempio, colli singoli leggeri e di piccole dimensioni sono più facili da caricare rispetto a merci di grandi dimensioni, ingombranti e pesanti.

A questo si aggiungono gli aspetti da considerare al momento della consegna. I punti di carico e scarico sono facilmente raggiungibili e accessibili, ad esempio, attraverso una rampa di carico?  Nel luogo di scarico sono disponibili addetti allo scarico merci? In tal caso, è necessario prendere disposizioni precauzionali particolari che influiscono sui costi preventivati.

Volume dell'ordine

Anche il volume totale dell'ordine influisce sui costi di trasporto. È importante considerare il numero di pallet o il peso in tonnellate, le dimensioni nel caso di merci ingombranti o sistemi di fissaggio complessi, nonché il valore in metri cubi.

Costi del veicolo

A seconda della distanza da percorrere, variano i costi del carburante per l'ordine di trasporto. Ovviamente, più è distante il punto di scarico, maggiori saranno i costi del carburante e di tutti gli altri materiali di manutenzione, come l'olio.

Distanza dal punto di scarico

Oltre al volume dell'ordine, un altro fattore che influisce sui costi del carburante è la distanza dal punto di scarico. La distanza in chilometri determina la durata del trasporto, che a sua volta influisce sui costi fissi, come gli stipendi. Per ogni trasporto sono previsti dei costi di base. Purtroppo, non vale la regola per cui più breve è la distanza, meno costerà la spedizione.

Costi di pedaggio

In molti Paesi europei, è obbligatorio il pagamento del pedaggio per i mezzi pesanti. L'ammontare del pedaggio dipende dalla classe del veicolo, dalla classe ambientale, dal numero di assi e dalla distanza percorsa. È possibile ottenere queste informazioni direttamente dalla società di gestione.

Durata e periodo

Il tempo è un altro fattore determinante. La presenza di eventuali ponti o giorni festivi durante il periodo del trasporto va a ritardare la consegna. Inoltre, se si viaggia all'estero, si potrebbero verificare attese alle frontiere nazionali o ritardi, per esempio a causa dei controlli. Se è necessario ritirare o consegnare un carico supplementare, l'orario di arrivo stimato del trasporto potrà subire ritardi, con un conseguente aumento dei costi.

Tariffe equee invece di una continua pressione al ribasso

Un calcolo del prezzo ben ponderato è la base di qualsiasi attività di lavoro autonomo. A seconda dell'azienda e dell'ordine, i preventivi per i servizi logistici possono variare notevolmente. Perciò, è impossibile fornire consigli sul calcolo dei prezzi che siano validi per tutti. Il fatto che ci sia una forte concorrenza nel settore della logistica è indiscusso, poiché sono molte le aziende di trasporto che operano sul mercato. In generale, è consigliabile non svendersi, nel vero senso della parola. È fondamentale assicurarsi di calcolare un margine di copertura dei costi nel prezzo del trasporto e di rispettarlo anche durante le trattative sui prezzi. Per garantire alla propria azienda un futuro stabile e buone relazioni commerciali, infatti, vale la seguente regola: un ordine di trasporto non deve essere eseguito ad ogni costo, nel senso lato del termine. Nel trasporto su strada, infatti, è importante pagare prezzi che consentano alle aziende di trasporto di viaggiare a un prezzo superiore ai costi aziendali.

Per garantire la sussistenza e la posizione della propria azienda sul mercato, è fondamentale eseguire un calcolo preciso e ponderato dei costi di spedizione. Al momento del calcolo dei costi, sono molti i fattori che gli spedizionieri e le aziende di logistica sono tenuti a considerare. In ogni caso, conoscere tutti i costi variabili di trasporto e includerli nel prezzo finale rappresenta già un passo importante per una gestione redditizia della propria attività. Oltre ai costi variabili, è necessario prendere in considerazione anche i costi d'esercizio fissi. Queste spese fisse devono essere coperte dalle spese di viaggio per chilometro. Nel prossimo articolo del blog tratteremo, quindi, il tema dei costi fissi di trasporto.

Potrebbero anche interessarti:

 

Ecco perché dobbiamo dire addio ai viaggi a vuoto

Serie "Certificati e qualità":HACCP, ISO 22000 e ATP

 

Iscrizione alla newsletter

Tutti i campi contrassegnati con '*' sono obbligatori.

Confermando la registrazione alla nostra newsletter, fornisci automaticamente il tuo consenso alle nostre disposizioni in materia di trattamento dei dati personali.

Iscrizione alla newsletter


I tuoi dati personali (indirizzo e-mail, nome e cognome) verranno utilizzati per l'invio di informazioni via e-mail da parte di TIMOCOM GmbH e trasmessi alla banca dati di SC-Networks GmbH (Ufficio Registro delle Imprese: Tribunale di Monaco di Baviera, numero di registrazione: HRB 14 65 73), Enzianstr. 2 in 82319 Starnberg. SC-Networks GmbH è soggetta alla Legge tedesca in materia di protezione dei dati (BDSG) nonché alle disposizioni di TIMOCOM GmbH.

torna in alto