L'automazione sarà il futuro del trasporto

Gunnar Gburek di TimoCom spiega qual è l'impatto che la guida autonoma avrà in futuro sullo svolgimento dei servizi di trasporto

condividi su:
25.10.2017

Erkrath, 24/10/2017: I camion a guida autonoma sono solo l'inizio. Il futuro va verso un’esecuzione completamente automatizzata dei servizi di trasporto, spiega Gunnar Gburek. Il portavoce della più grande piattaforma di trasporto europea ci fornisce uno sguardo sul futuro digitale della logistica.

condividi su:

Tecnologie innovative si scontrano con processi amministrativi ancora analogici
Ormai già da qualche tempo vengono effettuati prove su strada per convogli di camion interconnessi. Con il platooning, il trasporto delle merci dovrebbe divenire più efficiente ed ecosostenibile. Che senso ha, però, spingere su questa tecnologia, tra l'altro con azioni dal forte carattere pubblicitario, se, dietro la rampa di carico, regna l'arretratezza? Se i documenti di trasporto vengono inviati ancora per fax e se gli ordini vengono gestiti manualmente?
Per Gunnar Gburek, Company Spokesman di TimoCom, i camion robotizzati e il platooning rappresentano solo due componenti di una catena di trasporto, che non rischia di bloccarsi tanto sulle strade, quanto dietro alla scrivania. "Coloro che vogliono soddisfare le aspettative in fatto di mezzi autonomi, devono garantire che anche i processi amministrativi relativi agli ordini di trasporto si svolgano in maniera autonoma", spiega Gburek, "Altrimenti, il rischio è che queste tecnologie innovative restino ferme al paleolitico analogico".
Dalla ricezione dell'ordine all'invio della fattura: solo quando i processi saranno completamente automatizzati, i camion a guida autonoma potranno uscrie definitivamente in "corsia di sorpasso", afferma Gburek con convinzione. Inoltre, l'attività dei responsabili della logistica e dell'amministrazione verrebbe rivalutata. "Le tecnologie innovative semplificano notevolmente le attività che si ripetono spesso, permettendo così al personale di ottenere il massimo dei risultati dal proprio lavoro".

Riduzione di un terzo dei costi per la gestione degli ordini
TimoCom ha da poco compiuto un altro importante passo verso il mondo del trasporto autonomo. Grazie alla nuova applicazione TC Transport Order, lanciata di recente, gli utenti di TimoCom possono gestire le proprie attività in modo completamente digitale. Gli utenti che decidono di avvalersi di questo sistema possono godere di una riduzione dei costi di gestione e amministrazione di almeno un terzo, spiega Gburek.
Cosa si prevede per il futuro? Secondo il portavoce di TimoCom, il next level della guida autonoma sarà quello di divenire un servizio integrato dell'Internet of Things. In questo mondo, le macchine saranno in grado di riconoscere la quantità di merci prodotte necessaria per generare un ordine di trasporto. I pallet diventeranno trasporti di carico intelligenti e notificheranno autonomamente alla piattaforma di trasporto il loro peso complessivo. Nell'hub, i semirimorchi si agganceranno autonomamente alle rampe di carico di riferimento.
Molte innovazioni tecnologiche, che sono il risultato della digitalizzazione, già oggi sono realtà o si trovano nella fase di prova. Per un'ottimizzazione permanente della logistica e del trasporto di merci su strada, è necessario, tuttavia, che molte aziende cambino il proprio modo di vedere le cose: "L'interconnessione vive della condivisione di dati. Questo però, risulta essere difficile persino per le aziende che hanno riconosciuto gli innegabili vantaggi della digitalizzazione", osserva Gburek.


"Lo spazio di carico resterà lo spazio di carico."
TimoCom, in quanto piattaforma di trasporto indipendente e neutrale, vuole spianare la strada verso l'era digitale dei trasporti ai suoi clienti, tra cui, si contano in misura sempre maggiore, anche le aziende operanti nei settori dell'industria e del commercio. Già oggi gli utenti registrati su TimoCom beneficiano di processi automatizzati: infatti, grazie ad interfacce evolute ed indipendentemente dai sistemi utilizzati, vengono inviati e ricevuti dati e informazioni tramite la piattaforma.
Come si evolverà il settore dei trasporti? Uno degli obiettivi dell'esecuzione automatizzata del trasporto consiste nel ridurre i chilometri di viaggio a vuoto e di incrementare l'efficienza dei servizi di trasporto a livello nazionale ed internazionale. Non tutto sarà soggetto a un cambiamento radicale, assicura Gburek: "Lo spazio di carico rimarrà tale". Il portavoce di TimoCom, infatti, è convinto che anche il conducente continuerà ad esserci, e fa un paragone con il trasporto aereo: "La maggior parte dei compiti che un pilota doveva svolgere 50 anni fa, oggi sono, su un aeromobile moderno, completamente automatizzati. Ciononostante, sarebbe impensabile abolire il pilota".

Leggi anche:

4 tendenze che decideranno il futuro della logistica

Evoluzione nella logistica

torna in alto

Accetto che questa pagina utilizzi i cookie per analisi, contenuti personalizzati e promozionali. Per saperne di più