Evoluzione nella logistica

Digitalizzazione: il punto di vista di TimoCom e del fornitore cloud CenterDevice

condividi su:
16.09.2016

Erkrath, 16.6.2016 - La rivoluzione digitale sembra inarrestabile. Ma cosa implica esattamente per le aziende e quali opportunità e rischi comporta? Marcel Frings, Company Spokesman di TimoCom e Marcel Milbrandt di CenterDevice tracciano un quadro della situazione.

condividi su:

TimoCom: La digitalizzazione è un argomento che ancora sfugge ai più. Come spieghereste il concetto di digitalizzazione?

CenterDevice: Non è possibile descrivere questo fenomeno con un'unica parola. La digitalizzazione, nella sua forma attuale, indica soprattutto il passaggio da documenti cartacei a file digitali, PDF o immagini. La trasformazione digitale non è indice solo del progresso tecnologico, ma investe direttamente la società, l'economia e pressoché ogni altro ambito. La digitalizzazione significa collegamento in rete, shopping online o la costante reperibilità nella vita privata.

TimoCom: Quali vantaggi possono trarre dalla digitalizzazione in particolare le aziende medio-piccole?

CenterDevice: Molte aziende hanno processi basati su documentazione cartacea, che in sé sono anche efficienti. Perché si è restii a cambiare in questi casi? Dipende dal fatto che il concetto di digitalizzazione si accompagna spesso a incertezze e paura delle novità. I nuovi processi devono semplificare e agevolare, non complicare le cose. Oggi non ha più senso avere questi timori.

TimoCom: In uno dei post sul vostro blog dite di non inviare più allegati tramite e-mail. Come mai?

CenterDevice: I motivi sono molteplici. Ad esempio, i limiti nelle dimensioni dei file inviabili via e-mail. E se anche si riesce a inviare l'allegato non è detto che il destinatario lo riceverà. Ma la ragione principale riguarda la sicurezza. Le e-mail vengono trasmesse senza essere crittografate. Non posso sapere se l'e-mail sarà intercettata, letta e, nel peggiore dei casi, modificata! Come azienda, si deve puntare ad una soluzione sicura e semplice per lo scambio dei file.

TimoCom: A proposito di sicurezza dei dati, nessuno vuole doversi preoccupare della sicurezza dei propri dati e documenti. Quali linee guida vigono in Germania?

CenterDevice: La legge tedesca sulla privacy è fra le più rigorose in Europa. I dati personali sono soggetti a particolare tutela. Se nelle transazioni commerciali si utilizza un servizio di archiviazione cloud per lo scambio di documenti, l'elaborazione dei dati dell'ordine prevede in quasi tutti i casi il rispetto del Paragrafo 11 della Legge federale sulla protezione dei dati. Un fornitore cloud dovrebbe pertanto stipulare con il cliente un accordo sull'elaborazione dei dati dell'ordine.

TimoCom: Qual è l'approccio della vostra azienda nei confronti della sicurezza e cosa distingue CenterDevice dagli altri fornitori cloud?

CenterDevice: La nostra azienda si caratterizza per la riservatezza con cui trattiamo i documenti e i dati dei nostri clienti. A tale scopo, utilizziamo una speciale architettura di crittografia. Tutti i centri informatici di CenterDevice hanno sede in Germania in modo da garantire l'adempimento alle severe norme tedesche sulla tutela dei dati personali. Questo è il nostro orientamento strategico, che è destinato a rimanere immutato anche in futuro. Siamo fra i primi fornitori di servizi di archiviazione cloud per le imprese ad avere richiesto la certificazione da parte del Bundesamt für Sicherheit in der Informationstechnik e completeremo la procedura BSI presumibilmente entro quest'anno.

TimoCom: Come vedete il futuro della digitalizzazione?

CenterDevice: Siamo nel bel mezzo del processo, non è possibile fare marcia indietro. Alle aziende consigliamo di affrontare la digitalizzazione con mente aperta e di vederla come un'opportunità. Perché chi non rimane al passo con i tempi è destinato al declino!"

torna in alto

Accetto che questa pagina utilizzi i cookie per analisi, contenuti personalizzati e promozionali. Per saperne di più