CASE STUDY: Tracking GPS integrato per la logistica del futuro

Grazie a una nuova interfaccia, l'azienda di trasporti e spedizioni Schwarz ha migliorato notevolmente la qualità dei propri servizi

condividi su:
01.12.2017

Come possiamo trasferire in modo automatico i dati GPS dei camion dei nostri trasportatori direttamente nel nostro sistema TMS (sistema di gestione dei trasporti)? È con questo quesito che Schwarz, società di trasporti e logistica e membro di ELVIS (Unione europea dei vettori e degli spedizionieri), si è rivolta a TimoCom, il provider della piattaforma di trasporto più grande in Europa. Insieme allo specialista di servizi IT Arvato Systems, TimoCom è riuscita a sviluppare una soluzione non solo per questo caso specifico, bensì per un problema centrale nella logistica dei trasporti di oggi. Il risultato: un'interfaccia che permette di ricevere ed elaborare in ogni momento i dati GPS dei trasportatori a cui è stato assegnato l'incarico, migliorando così la qualità dei servizi e la soddisfazione dei clienti.

condividi su:

Quali sono state le difficoltà?
L'azienda Schwarz gestisce l'80 % degli 80.000 trasporti eseguiti ogni anno con il proprio parco di 250 veicoli, mentre il rimanente 20% degli ordini viene eseguito dai partner della piattaforma TimoCom. Dei 350 viaggi giornalieri, nei giorni di punta si aggiungono fino a 100 trasportatori "spot", contattati tramite la piattaforma. A differenza dei mezzi propri dell'azienda, questi partner esterni si affidano a svariati provider di servizi telematici, che trasferiscono i dati in formati diversi. Integrare tutte queste interfacce sarebbe quindi un'operazione estremamente costosa e impegnativa. Ma per la Schwarz, queste informazioni sono davvero fondamentali per essere in grado di monitorare in modo efficiente e completo i propri trasporti.

"Vorremmo integrare i dati GPS dei nostri partner di trasporto, come facciamo con i nostri veicoli, all'interno del nostro sistema TMS, così da poter calcolare anche l'orario di arrivo. Per essere più precisi: per noi è importantissimo riconoscere in anticipo eventuali ritardi, così da avere il tempo necessario per trovare una soluzione alternativa. Qualora ciò non fosse possibile, perlomeno saremmo in grado di comunicare il ritardo al cliente in modo proattivo", spiega Oliver Ocker, procuratore e Key Account Manager della società di trasporti e logistica Schwarz.

 

Come si è riusciti a superarle?
Questo concreto bisogno dei clienti della Schwarz è stato proprio lo stimolo giusto per Luise Thönnes e Philipp Schmidt, Product Manager di TimoCom. Infatti, sin dall'introduzione della funzione di tracking nel 2013, TimoCom rappresenta anche il punto di congiunzione per i dati GPS dei veicoli degli utenti della piattaforma. Ciò è stato ottenuto integrando oltre 230 provider di servizi telematici. TimoCom ha creato quindi un'interfaccia per consentire all'azienda Schwarz di rielaborare i dati GPS dei propri partner di trasporto. Tramite questa interfaccia, altri sistemi possono accedere ai dati GPS e visualizzarli in un unico formato. In questo contesto, Arvato Systems, ha sviluppato ulteriormente l'estensione "best4log-x" nel sistema di gestione dei trasporti usato da Schwarz.

"Supportare i clienti nelle loro attività quotidiane è il nostro obiettivo principale. Con il nostro partner pilota Schwarz e lo specialista IT Arvato Systems siamo riusciti a realizzare l'interfaccia desiderata nell'arco di un mese. Abbiamo lavorato insieme per raggiungere l'obiettivo e tutto si è svolto senza difficoltà", spiega Luise Thönnes di TimoCom. Anche per l'azienda Arvato Systems, la realizzazione della nuova interfaccia apporta un enorme valore aggiunto: "Grazie all'interfaccia GPS con TimoCom, siamo riusciti a migliorare ulteriormente il sistema TMS dell'azienda Schwarz e a supportare ancora meglio la digitalizzazione dei loro processi lavorativi", spiega Dirk Tiegler, Key Account Manager di Arvato Systems.

 

Quali sono i vantaggi?
"Prima dell'introduzione di questa interfaccia, ogni volta dovevamo contattare telefonicamente i fornitori dei servizi di trasporto che usavano sistemi diversi dal nostro, per chiedere informazioni sullo stato del trasporto e inserirle manualmente nel sistema TMS. Questa operazione ci costava molto tempo e le informazioni inserite non erano sempre attendibili al 100 %", spiega Oliver Ocker. Philipp Schmidt non può che essere d'accordo con Oliver: "Finché lo scambio di dati continua ad avvenire manualmente, l'intero processo non sarà solo oneroso dal punto di vista delle tempistiche, e di conseguenza dei costi, ma sarà anche suscettibile di errori".

Adesso, grazie all'interfaccia GPS, l'azienda di trasporti Schwarz è in grado di rilevare automaticamente se un trasportatore ha un ritardo, potendolo così comunicare direttamente ai propri clienti. Con questa interfaccia, quindi, l'azienda Schwarz, che ogni giorno, tramite TimoCom, assegna fino a 100 camion di servizi di trasporto supplementari, sarà in grado di risparmiare davvero molto tempo. "La cosa più importante, inoltre, è che la fiducia e la soddisfazione dei nostri clienti sono aumentati", dice Ocker felice.



In sintesi: La soluzione per un utente spiana la strada per gli altri utenti della piattaforma
Per poter usare l'interfaccia è necessaria la soluzione di tracking TC eMap®, disponibile gratuitamente a tutti gli utenti TimoCom. Grazie a questa interfaccia, anche le imprese più piccole diverranno più competitive sul mercato, come confermato da Oliver Ocker: "Ottenere l'autorizzazione per il tracking su TimoCom è una passeggiata, ma l'effetto che ne deriva è enorme! Con questa soluzione, infatti, automaticamente do l'impressione di essere un partner più affidabile. Inoltre, non bisogna dimenticare che il sistema di tracking protegge anche e soprattutto dal rischio di furto dei carichi".

Ora anche altri clienti interessati potranno accedere all'interfaccia GPS con TimoCom. "L'interfaccia funziona come una sorta di presa universale, in cui è possibile inserire il proprio sistema in modo rapido e semplice", spiega Thönnes. Questo significa che, grazie all'interfaccia, anche trasporti a breve termine, possono essere tracciati in modo automatico e digitale. Questo permette sia ai committenti che ai trasportatori di raggiungere una maggiore trasparenza, qualità e sicurezza dei propri servizi nel mercato spot.

Per ulteriori informazioni sulle interfacce telematiche di TimoCom visiti il sito https://www.timocom.it/Tracking/Localizzazione-veicoli 

 

Leggi anche:


L'automazione sarà il futuro del trasporto 

Gestione digitale degli ordini


torna in alto

Accetto che questa pagina utilizzi i cookie per analisi, contenuti personalizzati e promozionali. Per saperne di più